MOSTRE E APPUNTAMENTI: le proposte de La Lampadina per GENNAIO

MOSTRE

Roma
Macro: Giulio Paolini “Essere o non essere”  a cura di Bartolomeo NL24 -spalla - mostre - roma paoliniiPietromarchi. Con una esposizione di dodici grandi istallazioni ideate da Paolini dai primi anni novanta a oggi, il macro rivisita un lavoro già visto al White Chapel di Londra, insieme a un opera pensata appositamente per gli spazi del museo. Il titolo della mostra si riferisce ad un gioco d’identità tra l’artista creatore e l’artista spettatore.
Fino al 9 marzo 2014

Galleria Borghese, “Giacometti. la scultura. Sarà presentata all’interno delle sale della Galleria una bella scelta di opere dell’artista svizzero. La mostra alla Galleria Borghese  è curata da Anna Coliva, direttrice della Galleria, e da Chistian Klemm, studioso dell’opera di Giacometti e realizzatore delle mostre più importanti sull’artista. Le sculture di Alberto Giacometti saranno quaranta messe a dialogare con i capolavori del museo. Tra le opere esposte “Femme qui marche II” (1936, Collezione Peggy Guggenheim, Venezia), “Buste de Diego” (1954, Centre Pompidou, Parigi) , “Femme de Venise V” (1956, Collezione Privata), e una serie di disegni dell’artista.
Dal 4 febbraio al 15 giugno

Istituto Nazionale per la grafica: Hans Hartung. La mostra mette a confronto l’opera grafica e pittorica del NL24 - spalla  - mostre - Hartungmaestro franco tedesco. Raccoglie in grande parte la donazione effettuata dalla Fondazione Hartung Bergman  (138 fogli) al Ministero dei Beni Culturali che confronta a dipinti e disegni esposti per la prima volta. Riesce a illustrare la costante ricerca dell’artista intento a “fissare il dinamismo e la forza dell’energia” (Hartung).
Fino al 2 marzo

La Galleria Alessandra Bonomo: Graeme Todd. In questa mostra dell’artista scozzese, Greame Todd, che vive a NL24 - spalla  - mostre - graeme toddinsegna a Edinburgo, ogni quadro è protagonista. Nei vari strati di colori e di linee che si affollano sulle tele, l’occhio deve capirne la reale profondità. “un linguaggio a metà fra monocromi astratti e paesaggi reali, che coesistono confondendosi l’uno con l’altro”. Bisogna soffermarsi sui disegni, apprezzarne i dettagli. Ricorda l’arte orientale ma anche i paesaggi del romanticismo tedesco. Nell’ultima sala un video dal titolo Deeper Still mostra un elicottero che giace abbandonato in mezzo alla neve, immobile, dove l’unico movimento è quello della neve che si scoglie.
Fino al 31 gennaio 2014.

Galleria del Cembalo, “Doppio gioco. Fotografie di Giovanni Gastel e Toni Thorimbert”, a cura di Giovanna NL24 -spalla - mostre - roma cembaloCalvenzi. 52lavori di due importanti interpreti della fotografia italiana contemporanea, Gastel e Thorimbert, rappresentano sicuramente due personalità diverse, per esperienze vissute e per visione della fotografia, accomunate però dal rigore, dalla passione, dal rispetto reciproco, dall’amicizia, dalla generazione di appartenenza. I due autori, con un dialogo fatto di rimand e di richiami, hanno saputo incrociare il linguaggio della moda con suggestioni e personali ricerche in altri territori della fotografia.
Dal 24 gennaio al 15 marzo.

Ferrara
A Palazzo dei Diamanti Henri Matisse è protagonista di una mostra dal titolo: “Matisse, la figura La forza della linea, l’emozione del colore” curata da Isabelle Monod-Fontaine, vicedirettrice del Centre Pompidou e grande studiosa di Matisse.
NL24 - spalla  - mostre - matisseOltre cento i dipinti, le sculture e le opere su carta che saranno esposte al primo piano del Palazzo mettendo al centro il rapporto fra il pittore e le sue modelle che lo ha impegnato con “gioiosa vitalità” per l’intero suo percorso artistico in una continua ricerca attraverso tutte le tecniche. “Quel che più mi interessa non è né la natura morta, né il paesaggio, ma la figura. La figura mi permette ben più degli altri temi di esprimere il sentimento, diciamo religioso, che ho della vita“. Henri Matisse, 1908
Dal 22 febbraio al 15 giugno 2014

Bologna
Palazzo Fava presenta “la Ragazza con l’orecchino di perla” di Vermeer con un tam tam mediaticoNL24 - spalla  - mostre - vermeer degno di una superstar.
Prima di tornare nella sede museale, chiusa in quel periodo per la ragazza dal famoso orecchinorestauro, sarà l’unica esposizione europea della piccola tela, divenuta ormai un’icona dell’arte.
Dei dipinti di Rembrandt e altri maestri della pittura olandese del ‘600 quasi non si parla. I riflettori sono tutti per lei.
Dall’8 febbraio al 25 maggio.

ARTEFIERA 2014 Ancora quest’anno come tutti gli anni la fiera la più importante NL24 -spalla - mostre - bologna artefiera boldinid’Italia e una delle mete più ambite del pubblico interessato all’arte moderna e contemporanea.
Dal 24 al 27 gennaio 172 gallerie espongono le loro opere negli spazi della Fiera con più di 2.000 opere di artisti italiani ed internazionali. Un’innovazione di quest’anno: La fiera apre all’arte del Novecento per meglio rappresentare la sezione “moderna” e rafforzare suo il carattere “italiano”.

Per un’idea di dove dormire a Bologna in occasione di una visita a queste mostre/fiere segnaliamo l’Agriturismo Montevecchio sulle colline tra Bologna e Bazzano, sulla direttrice Vignola/ Maranello
La struttura circondata da vigneti ed a breve distanza dalla Cantina Montevecchio Isolani dove vengono prodotti i Vini Doc dei Colli Bolognesi è  a circa 25 minuti dal centro di Bologna. Per saperne di più clicca qui!

APPUNTAMENTI

copertina_1250Mercoledì 29 gennaio alle 19 riprende nello Showroom di via della vite 98, il ciclo degli incontri letterari di Ma Nouvelle Maison,  con il nuovo appuntamento dell’Aperilibro.
Roberto Riccardi , dopo il successo di “Undercover”, presenterà il suo fresco di stampa “Venga pure la fine” (edizioni E/O-collana Sabot/age).
Introduce il Prof. Aldo Onorati, Società Dante Alighieri

Al termine Vin d’Honneurcon l’Autore!
 Per info e RSVP: info@manouvellemaison.it– Tel.06.88974076


Già segnalate ma ancora visibili

LONDRA

Tate Modern: Paul Klee: Making Visible
In mostra alla tate Modern di Londra una retrospettiva di 130 opere del grande artista svizzero tra dipinti, disegni e acquerelli, provenienti da collezioni di tutto il mondo. Originale nelle sue opere innovativo e magico, le sue opere saranno riunite ed esposte uno accanto all’altro come lo stesso Klee originariamente aveva previsto dimostrando il suo rigore ma anche la conoscenza della tecnica “e la profonda riflessione sul ruolo e il senso della sua ricca produzione, perennemente in bilico tra astrattismo e arte figurativa.”
“La realtà delle cose visibili deve essere resa evidente, essendo il visibile soltanto un episodio di una più vasta totalità cosmica. L’arte non riproduce il visibile, l’arte lo crea”.
Fino al 9 marzo 2014

 

ROMA

Palazzo Barberini: Antoniazzo Romano “Pictor Urbis curata da Anna Cavallaro e Stefano Petrocchi. Prima mostra monografica dedicata al pittore rinascimentale Antonio Aquili detto Antoniazzo Romano (Roma 1435/40 – 1508), figura centrale del Rinascimento romano. Una bella figura, quest’artista, unico pittore a Roma nel Quattrocento, che si adoperava in città per risollevare le sorti dell’arte dopo un periodo oppresso dalle intrusioni avignonese insieme ai suoi coetani Benozzo Gozzoli, Perugino, Melozzo da Forlì, Piero della Francesca nel resto dell’Italia. Sono cinquanta le bellissime opere (polittici, grandi pale, piccoli dipinti devozionali, tavole fondo oro, e un ciclo di affreschi staccati) esposte che illustrano la sua emozionante pittura a dimostrazione di come l’artista romano ha saputo conquistare naturalismo e volumetria senza dimenticarsi della luce dei fondi d’oro della tradizione medievale e bizantina.
Fino al 2 febbraio, 2014

Ex Elettrofonica: Antivegetativa di Davide D’Elia.

Davide D’Elia è nato nel 1973 a Cava dei tirreni (SA). Vive e lavora tra Londra e Roma. Lavora sulla contaminazione. Il progetto che presenta è un’installazione unica, che riprende le fila della prima mostra che D’Elia ha realizzato per la galleria nel 2010 “Ieri distrattamente mi volsi a considerar altrui memorie (dalle quali mi ritrovai rinvigorito)”. Il suo lavoro nasce dall’opposizione tra organico e sintetico, tra vitale e asettico, caldo e freddo, formale e informale.
Fino al 30 gennaio 2014


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *