LA LAMPADINA – FILM: febbraio 2016

Alcuni film visti, e relativi commenti flash …

La grande scommessa (The big shot): è la storia della grande crisi degli anni 2007/2008 negli stati Uniti, e di quanti con analisi finanziare accurate hanno intuito l’avvicinarsi del grande crollo che poi è avvenuto.  Un film che ti prende molto, innanzitutto per cercare di capire i vari passaggi e descrizioni dei sistemi finanziari ma anche per le grandi truffe che si nascondevano sotto certi rendimenti e risultati dei grandi istituti. Un film molto tecnico. A me è piaciuto molto.
CV

Quo vado? Squallida storia di una piccola Italia, pieno di luoghi comuni che certo non ci fanno ridere anzi molto disdicevoli per il Paese. Credo, e per fortuna, siano espressioni di un mondo che mi auguro vada scomparendo.
CV

Revenant – Redivivo: è una storia epica su un tema ispirato a eventi realmente accaduti, crudele con immagini di una durezza incredibile.  Il tutto avviene sulla frontiere americana per la forte rivalità tra gli Indios e un gruppo di cacciatori di pelli.  Se volete passare una serata divertente, questo film non è certo l’ideale.
CV

Buona visione!

—————————————–

 

 

4 commenti per “LA LAMPADINA – FILM: febbraio 2016

  1. Beppe
    2 Febbraio 2016 at 21:24

    Avendo goduto molto il precedente film di Zalone “sole a catinelle” e dato il grande successo di botteghino sono andato a vedere “quo vado” con molte aspettative, rimaste in parte deluse.
    L’ho trovato comunque un film piacevole leggero con belle riprese e spiritoso senza indulgere alla volgarità. Certo non è consigliabile a chi cerca nelle pellicole “messaggi” ponderosi (anche se denuncia la pratica del “mobbing”, certamente assai più presente nel privato che non nel pubblico).

  2. Carlotta Staderini
    2 Febbraio 2016 at 18:43

    Il film “Quo vado” sinceramente non mi vergogno a dire che mi è piaciuto. Un film “caricatura” del mito di molti italiani: il posto fisso. Questo mito, questa aspirazione fortissima di molti è stata ed è innegabile. A me pare che il film sia molto attuale (è di questi giorni lo scandalo degli impiegati del Comune che timbrano il cartellino in mutande). Zalone ha una comicità vicina a quella di Sordi che però è più cinico. La differenza è che nel film di Zalone, c’è la possibilità del lieto fine: il protagonista “CAMBIA” per amore…
    “Revenant”, non l’ho ancora visto, ma lo vedrò perché il regista Inarritu, mi incanta.L’ho conosciuto con il film “Amores Perros”, roba forte. I suoi film sono sempre dolenti, e parlano di stati d’animo e situazioni sempre estreme. Ti afferra e non ti lascia più.

  3. 2 Febbraio 2016 at 15:13

    Io, malgrado non lo sarei mai andata a vedere Quo vado, convinta da amici “intelligenti”, mi sono decisa! Viene un pò di spirito contrario davanti al successo nazionale eccessivo! Ma ho trovato un film leggero e spiritoso. Denuncia uno scandalo italiano, cedendo è vero in qualche occasione alla tentazione della smorfia (imperdonabile son d’accordo) ma alla fine, non è volgare. E’ rilassante e io ho riso. Anche parecchio. L’umorismo funziona e non cede nella volgarità!

  4. Manù Selvatico Estense
    2 Febbraio 2016 at 0:21

    A proposito di The Big Shot, anche a me é piaciuto ma… sopratutto ho ADORATO Ryan Gosling!
    C’é forse qualcuno che non lo trova hyper-chouette?

Rispondi a Carlotta Staderini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *