Le regole da seguire per un riciclo attento

Pur avendo letto tante istruzioni non sappiamo mai con esattezza dove buttare le cose,  le regole da seguire.
Proviamo a riassumerle:
1. Separa gli imballaggi in base al materiale di cui sono fatti e mettili nel apposito contenitore per la raccolta differenziata.
2. Riduci sempre il volume degli imballaggi: schiaccia le lattine e le bottiglie di plastica, chiudile con il tappo, appiattisci la carta.
3. Dividi gli imballaggi composti da più materiali, ad esempio i contenitori di plastica delle merendine dalla vaschetta di cartone oppure i barattoli di vetro dal tappo di metallo.
4. Togli sempre gli scarti e i residui di cibo dagli imballaggi.
5. La carta sporca, i fazzoletti usati e gli scontrini non vanno nel contenitore della carta. Anzi, il loro conferimento peggiora la qualità della raccolta.
6. Non mettere nel contenitore del vetro bicchieri e oggetti di cristallo, stoviglie in ceramica, porcellana, pyrex e lampadine.
7. Per l’alluminio, oltre alle lattine per bevande, separa vaschette e scatolette per il cibo, tubetti, bombolette spray e il foglio sottile per gli alimenti.
8. Gli imballaggi d’acciaio di solito riportano le sigle FE o ACC. Le trovi su barattoli per conserve, scatolette del tonno, lattine e bombolette, fustini e secchielli, tappi corona e chiusure di vario tipo per bottiglie e vasetti.
9. Nel contenitore per la raccolta differenziata della plastica non introdurre oggetti, anche se di plastica, come giocattoli, vasi, piccoli elettrodomestici, articoli di cancelleria e da ufficio.
10. Se hai imballaggi in legno (cassette per la frutta e per il vino, piccole cassette per i formaggi) li puoi portare alle isole ecologiche comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *