Un sensore per denti

Si applica sui denti: è la Tufts University in Massachusetts che lo ha sviluppato. Si tratta di una pellicola ultra sottile  composta di seta, grafite e oro che crea quasi un tatuaggio invisibile sul dente e che tramite un’antenna integrata di 2 mm quadrati trasmette ad un ricevitore tutti i dati relativi alla presenza di batteri nella bocca. Questo dispositivo sarà utilissimo per monitorare la salute della nostra bocca, vedere l’effetto dell’assunzione di glucosio, sale e alcol, e a breve sarà disponibile una versione che potrà fornire i dati su una più ampia gamma di sostanze nutrienti.
Per saperne di più.
CV

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments