Made in PRC!

L’invasione cinese, perfino i burka ne hanno delle conseguenze. Le donne afgane non vogliono più i burka in poliestere con l’etichetta “Made in PRC” (Public Republic of China) sono pesanti, soffocanti, scomodi. Il desiderio è di avere quelli in seta così come tradizione e status symbol.  Attenti amici cinesi: lo sciopero è alle porte.
CV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *