Il Pensiero laterale – Nero come la pece

Un uomo nero, un po’ ubriaco, vestito di nero, con una maschera nera sta barcollando in mezzo ad una strada con l’asfalto nero, proprio dietro una curva.
La strada è completamente deserta, i lampioni sono spenti, in cielo non c’è luna e le stelle sono oscurate da nuvole nere.
Le case ai fianchi della strada sono tutte dipinte di nero, hanno le finestre chiuse e le luci spente.
Improvvisamente, da dietro la curva spunta un’auto nera, con i fari spenti, a tutta velocità.
Eppure il conducente riesce, senza nessuna difficoltà ad evitare, con una brusca sterzata, l’uomo nero.
Come si spiega?

  • Un suggerimento molto importante: il conducente dell’auto indossava un paio di occhiali neri.

 

Risposta

Perchè è giorno. Le luci sono spente e i fari anche.

 

1 commento per “Il Pensiero laterale – Nero come la pece

  1. Manù Selvatico Estense
    6 novembre 2018 at 19:18

    Per una volta avevo indovinato! Faccio progressi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *