Il Torrione Passari a Molfetta

Una piccola rarità che viene dal sud Italia che vale la pena segnalare: Torrione Passari a Molfetta, in Puglia. La struttura del Quattrocento, all’interno del centro storico, è stata completamente recuperata per diventare, da dieci anni, un avamposto espositivo e di ricerca, un ponte di comunicazione fra il territorio e l’arte internazionale, con una serie di mostre ed eventi organizzati con pochi mezzi economici e con enorme difficoltà di gestione ma particolarmente stimolante per gli artisti che ci si sono confrontati. E tutto questo accade grazie a Giacomo Zaza, giovane curatore di origini molfettesi ora a Berlino che, dal 2003, lavora con artisti del livello di Jannis Kounellis, H.H.Lim, Carla Accardi, Gilberto Zorio, Daniel Spoerri e Joseph Kosuth, Mona Hatoum, Gianfranco Baruchello, Carsten Nicolai e Grazia Toderi  e altri promettenti emergenti che hanno accettato di confrontarsi con la magia e l’energia del luogo. Le pubblicazioni del Torrione si trovano nelle biblioteche di importanti musei in Europa e in tutte le bibliografie degli artisti che vi hanno esposto.
MdM

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments