COSTUME: Natali confusi

O mamma mia!

Rieccolo… il NATALE:

Sembra ieri che all’ultimo minuto, di notte a fare pacchetti che, partiti  precisi e perfetti, mano a mano si erano trasformati in pacchetti un po’ cenciosi. Troppi e troppo poco il tempo con altre mille cose da fare.

Le decorazioni natalizie da controllare, la cucina che  scoppia di pirex nel forno, di fornelli accesi  e la tavola da finire di apparecchiare che, fra poco,  arrivano TUTTI.

NL33 - natali confusi - indovina-chi-viene-a-nataleTutti chi?

TUTTI !!

Sembrava complicato anni fa quando, dopo il matrimonio di un figlio/figlia,  è cominciato il balletto con i consuoceri:  “Volete voi la vigilia o preferite il 25? Facciamo un anno per uno?” E non si riusciava mai a osservare i patti.  All’ultimo ognuno aveva seri motivi per cambiare la data.

Ora, ancora più complicato.

In molte famiglie, allargate, estese anzi , in cui per miracolo si sono mantenuti ottimi rapporti con ex mogli, ex suoceri, ex mariti,  ex cognati, il tutto diventa ancora più complesso.

Come non invitare i suoceri oramai ex, ed il marito ex,  che vorrebbero tanto abbracciare figli e nipoti la notte di Natale? Le ex cognate, tanto carine sempre, come lasciarle sole la sera della vigilia? Ed i suoceri odierni ed il nuovo marito ed i nuovi cognati.

Tutti hanno detto “ Si grazie con gioia. “

E così  il Natale non è più quella festa in famiglia ma un’orda.

Facendo  un numero sempre più lungo di pacchetti ci si domanda se non era meglio quando le famiglie distrutte creavano odi insanabili, litigi eterni.

Questo buonismo che crea l’accordo fra tutti  crea il caos ed una fatica smisurata.Ma i bambini sono pazzi di felicità: quando mai hanno ricevuto una tale quantità di regali? Pacchetti su pacchetti da pseudo nonni, fidanzato della  mamma, moglie del  papà,  zie, ex  nonni,  fratellastri.

La famiglia allargata che li ha destabilizzati per tanto tempo, ha ora per loro qualche vantaggio pratico,  ed il loro cuore è sempre tanto grande da accogliere tutti con affetto e gioia.

Buon Natale

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Cecilia Guidotti
6 Dicembre 2014 15:51

Lalli sei bravissima! Dici cose che tutti vorremmo dire e le scrivi in manierasemplice, genuinacosi da vederle e sorridere per il tuo umor insuperabile.

Sabina morì Ubaldini
6 Dicembre 2014 10:59

Quanto è vero Lalli!
Lo hai descritto così bene…
10 con lode!

Filippo Gammarelli
6 Dicembre 2014 0:45

Come al solito la leggerezza della scrittura è strordinaria. Lalli riesce, oltre che ad evocare atmosfere, a descrivere con spirito maliziosetto eventi divertenti e a volte imbarazzanti.