ABBIAMO OSPITI/ARTE – Un sabato a Roma? … Le Gallerie private sono aperte!

Di questi tempi organizzare una giornata interessante e piacevole non è facile.
La Lampadina ha avuto la bella idea di una passeggiata alla Garbatella a novembre e un’altra nel quartiere Ostiense prevista per il 9 gennaio 2021.
Io Ve ne consiglio una nella zona del Ghetto, questa volta però andiamo in gallerie private unite nell’Associazione Artughet. Oltre alle gallerie vedrete dei palazzi, dei cortili e delle fontane super.
Siamo partite dalla Galleria Mattia De Luca a piazza Campitelli 2, al pianterreno di palazzo Albertoni Spinola, specializzata in importanti opere di grandi maestri del ‘900 e di artisti contemporanei. Attualmente opere di Osvaldo Bersani e Lucio Fontana. La galleria si propone di ripercorrere il sodalizio tra l’architetto e il celebre artista negli anni ’40/50. Ricostruendo integralmente un appartamento, Casa G.
www.mattiadeluca.com

Galleria Simone Aleandri in piazza Costaguti, nel suggestivo scenario del quattrocentesco palazzo Boccapaduli, è sempre stata impegnata in un capillare lavoro di ricerca nell’ambito del disegno e dell’incisione moderna e contemporanea.
A disposizione nella galleria un ricchissimo archivio storico per la catalogazione e perizia delle opere.
www.aleandriartemoderna.com

Galleria Edieuropa – L’origine della galleria è da ricondursi all’uscita del primo numero della rivista “QUI arte contemporanea” creata e diretta da Lidio Bozzini nel 1966. Nella sede di via del Corso si cominciarono ad organizzare mostre dei 5 artisti fondatori, Capogrossi, Colla, Fontana, Leoncillo e Sadun, in seguito alternate a quelle di artisti giovani. Anno collaborato storici dell’arte, Giovanni Carandente, Lorenza Trucchi, Mario Verdone e Marisa Volpi. Importante Punto  focale dell’arte in quel periodo.
Oggi la galleria è nel Palazzetto Cenci, nell’omonima piazza e continua nella tradizione con gli artisti storici dal futurismo all’astrattismo incrementati da scelte di artisti contemporanei.
www.galleriaedieuropa.it/

Galleria Lorcan O’Neill  – vicolo dei Catinari 3 – Una delle più importanti a livello internazionale. Proprietario un signore irlandese che recentemente ha rilasciato un’intervista:
“Perché 11 anni fa ha aperto una galleria a Roma?”
“Ho sognato tutta la mia vita di vivere a Roma, perché mi sembrava sempre caput mundi. Ci deve essere una ragione se Roma e Gerusalemme sono fondamentali da migliaia di anni”
“Lavora con artisti italiani?”
“È difficile essere un artista in Italia, perché mancano coesione e mutuo aiuto. In città come New York, Londra, Berlino e Parigi la scena artistica è solidale. In Italia è frammentata. Ci sono troppe città, troppi centri ed è difficile farsi conoscere”.
“Che tipo di rapporto ha con gli artisti?”
“Molto profondo, senza rapporto con l ‘artista un gallerista ha a che fare solo con le cose, oggetti materiali. Il rapporto umano è ciò che dà energia e vitalità …”
“Gli italiani collezionano arte contemporanea?”
“Sì hanno l’arte nel sangue più di qualsiasi altra nazione al mondo. L’arte è parte della vita. All’inizio abbiamo venduto molto in Italia ma negli ultimi 5 anni a causa della crisi la gente è molto più prudente.”
www.lorcanoneill.com

Galleria Valentina Bonomo in via Portico d’Ottavia 13, inaugurata nel 2002 con una mostra di Mimmo Paladino. La galleria si trova in un convento del XV secolo, prima palazzo signorile di una famiglia romana denominato “la casa dei Fabii”.
La galleria espone artisti italiani e stranieri di fama internazionale presentando progetti e istallazioni realizzati appositamente per quel luogo.
www.galleriabonomo.com

Galleria Marra in via Sant’Angelo in Pescheria 32  – È una delle gallerie giovani nel settore dell’arte contemporanea. Focalizzata sulla valorizzazione dei talenti stranieri emergenti e  middle carrier, pur con grande attenzione all’arte italiana, l’intento della galleria è anche portare in Italia percorsi artistici diversi.
www.galleriaannamarra.it

Abbiamo interrotto il nostro giro per una colazione sulla bellissima piazza delle cinque Scole nel ristorante di Sora Margherita, una storica ottima trattoria fuori dal tempo dove abbiamo ordinato i piatti della tradizione romana cominciando con i classici carciofi alla giudia (super).

Progetti per il futuro:
Gallerie in centro: Cembalo Borghese (foto di Paolo Nespoli dalla stazione spaziale) – Gagosian – Mucciaccia – Antonini  ecc.
Alimentari  –  dove comperare i migliori ravioli  – dopo i  ristoranti etnici, i supplì ecc ora sono diventata fanatica di ravioli…

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments