Due news arte dalla Biennale 2013

1) Nell’edizione 2013 del Leone d’Oro alla carriera della Biennale di Venezia sono premiate due artiste, l’austriaca Maria Lassnig e l’italiana Marisa Merz.
I commenti della giuria sono stati i seguenti: riguardo all’italiana. “A partire dal suo lavoro svolto in parallelo ai protagonisti dell’arte povera, tra i quali Marisa Merz si distingueva per la riflessione sulla sfera dello spazio domestico e femminile, l’artista ha sviluppato un linguaggio personale in cui pittura, scultura e disegno si combinano per dare forma a immagini all’apparenza arcaiche e primordiali “Con i suoi autoritratti – si dice invece della Lassnig – ha composto una personale enciclopedia dell’auto-rappresentazione e – attraverso quelli che chiama i ‘body-awareness paintings’, ovvero i dipinti di ‘auto-coscienza corporea’ – ha trasformato la pittura in strumento di auto-analisi e di conoscenza del sé”.

2) Con un lavoro del giovane fotoreporter Edson Chagas (Luanda, 1977, ma formatosi in Gran Bretagna) e alla sua prima apparizione tra i padiglioni nazionali alla Biennale d’Arte, l’Angola, con sede a Palazzo Cini, vince il Leone d’Oro. “Per la capacità dei curatori e dell’artista che insieme riflettono sull’inconciliabilità e complessità della nozione di sito”. Con questa motivazione la giuria internazionale gli ha aggiudicato il più alto riconoscimento nella lista dei nuovi arrivati. L’artista propone uno sguardo tutto africano sul suo paese: “Volevo raccontare una storia che forse parla di un benessere grazie al quale ora le persone iniziano a poter buttare via le cose rotte”.
MdM

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments