Mostre ed Esposizioni – Luglio/Agosto 2019

Questo luglio Marguerite ci  indica mostre interessanti da vedere
in questi prossimi mesi di riposo e svago.

ROMA

MAXXI: Maria Lai – “Tenendo per mano il sole”.

In occasione del centenario della nascita, una retrospettiva su una delle voci più singolari dell’arte italiana contemporanea.
All’artista sarda si deve l’aver nobilitato e riscoperto l’arte femminile povera, come la tessitura, lavorando sempre a stretto contatto con il territorio.
Fino al 12 gennaio 2020

 

Complesso Museale di San Salvatore in Lauro: Achille Perilli – “Geometrie impossibili” curata da Luca Barsi.

Nel Complesso Monumentale del Pio Sodalizio dei Piceni, sarà presente uno dei grandi vecchi dell’arte italiana, con una collezione di oltre 60 tele nelle quali spicca il ruolo della geometria indagando sulle esperienze artistiche e culturali di Achille Perilli, testimoniando dei suoi rapporti con grandi personalità del XX secolo.
Fino al 27 luglio 2019

 

Museo di Roma in Trastevere: Emiliano Mancuso – “Una diversa bellezza”

Una mostra dedicata al lavoro del fotografo Emiliano Mancuso, scomparso lo scorso anno, con una raccolta di suoi scatti fatti tra il 2013 e il 2018. “la mostra presenta quattro differenti corpi di lavoro realizzati lungo l’arco di quindici anni in cui emerge un’umanità dolente, un Paese ferito alla costante ricerca della sua identità in un perenne oscillare tra la conferma dello stereotipo e la cartolina malinconica.”
Fino al 6 ottobre 2019

Palazzo Rhinoceros  Fondazione Alda Fendi: Istantanee dell’assurdo: Beckett & Beckett

Una duplice mostra per la seconda tappa nella ricognizione attraverso immagini, suoni, parole, nella figura del genio teatrale di Samuel Beckett:
Tommaso Le Pera – “Settanta foto di Giorni felici di Samuel Beckett”, Raffaele Curi – “Lane da Dublino”, ma soprattutto l’occasione per scoprire uno spazio nuovo a Roma e chi non l’ha vista, l’imperdibile vista dal terrazzo della Fondazione.
Fino al 23 luglio 2019

 

Monitor: Un’idea di collezione.
Direttamente dalla collezione privata di Anna e Claudio Verna, una selezione di opere di grandi artisti che coprono gli ultimi 60 anni della storia dell’arte italiana.
È sempre interessante scoprire le dinamiche di una collezione, che, in questo caso, riprende “una storia lunga più di sessanta anni, fatta di amicizie, incontri, amori non sempre eterni, magari alleanze, ma tutti vissuti con passione e animo aperto.”
Fino al 26 luglio 2019

 

PARIGI

Fondazione Louis Vuitton: “La collection de la Fondation: le parti de la peinture”.
La Fondazione Louis Vuitton presenta una selezione di 70 opere della sua collezione.
23 artisti internazionali riuniti attorno al tema della pittura, per un viaggio dagli anni ’60 ai giorni nostri.
Fino al 26 agosto 2019

 

Da Gueni Pantanella ci viene questa interessante informativa!

Vorrei segnalarvi  la recente apertura della bellissima collezione Cerruti al Castello di Rivoli (Torino).
Francesco Federico Cerruti, scomparso nel 2015, erede della Legatoria Industriale Torinese, ha fatto una grande  fortuna con la rilegatura a colla degli elenchi del telefono, il perfect binding, sistema da lui importato dagli Stati Uniti.
Nel corso della sua vita, ha collezionato mobili straordinari creati dai migliori ebanisti come Piffetti, Oeben ecc.. e oltre trecento quadri: da Pontormo a Modigliani, da De Chirico a Bacon, da Burri a Wharhol, oltre a  stupendi bronzi, porcellane, tappeti e libri tutti di eccezionale qualità, che ha riunito in una villa, nella quale, personaggio singolare, abitava solo due giorni l’anno, per il suo onomastico e per il suo compleanno.
Alla sua morte, data l’assenza di eredi, la villa è passata a una fondazione che porta il suo nome e che organizza visite (solo su prenotazione) per gruppi di massimo 12 persone con partenza con una navetta dal vicino Castello di Rivoli. Per informazioni e prenotazionicastellodirivoli.org
Per chi passa da Torino.

1 commento per “Mostre ed Esposizioni – Luglio/Agosto 2019

  1. Lucilla Laureti Crainz
    3 Luglio 2019 at 11:21

    Ottimo consiglio quello di Gueny Pantanella! Gran personaggio l’ing Cerruti!
    Sono stata il mese scorso a vedere la villa e ne valeva la visita, in più molti torinesi non ne conoscevano l’esistenza!
    Ho preso il catalogo ma è in lavorazione uno più grande e accurato.
    Lucilla Laureti Crainz

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *