LIBRI/STORIA: Montecassino: storia di una rinascita

NL36 - Montecassino - abbazia prima della distruzioneEsattamente 71 anni fa, nel febbraio 1944, un violento bombardamento anglo-americano distruggeva l’abbazia di Montecassino, casa madre dell’Ordine benedettino, considerata “il faro della civiltà occidentale”.

Quest’operazione, voluta dal comando alleato per motivi politici e psicologici, nell’intento di sbloccare la situazione del fronte lungo la linea Gustav, fu un errore clamoroso dal punto di vista tattico.  Le truppe tedesche, che al momento del raid non erano presenti nell’abbazia, tornarono a trincerarsi fra le macerie, e la conquista del monte costò agli alleati ancora tre mesi di combattimenti e molte migliaia di morti.

Passata la guerra, della splendida abbazia e dei suoi tesori d’arte non restava che un mucchNL36 - Montecassino - Abbazia distrutta 2io di rovine.
Ma oggi tutti sanno che Montecassino è stata ricostruita e la sua mole domina ancora, come ha fatto per quasi quindici secoli, la principale via di collegamento fra Roma e il mezzogiorno d’Italia.

Un libro, che abbiamo avuto il piacere di presentare qualche giorno fa, racconta in dettaglio la vicenda della ricostruzione.  L’autore è il figlio dell’architetto e ingegnere Giuseppe Breccia Fratadocchi, che insieme all’abate Idelfonso Rea fu il protagonista di questa rinascita: un’impresa che non è esagerato definire eccezionale, ma che pochi ormai conoscono veramente.

Con ricchNL36 - Montecassino - cartelloezza di immagini e basandosi su documenti originali il racconto ripercorre la storia del monastero dalle origini, attraverso le varie vicissitudini e le trasformazioni nei secoli, fino all’ultima distruzione. Seguono la cronistoria e la descrizione di un ventennio di lavori: dai primi tentativi di progetto, segnati ancora dal dibattito teorico, fino alla riconsacrazione della chiesa avvenuta nel 1964.

Diciamo subito che il libro, benché assolutamente rigoroso sul piano del metodo e della documentazione, non è destinato solo agli specialisti della storia e del restauro dell’architettura. Lo si legge con interesse, quasi come un romanzo, vivendo l’entusiasmo e le difficoltà dei protagonisti nell’affrontare un compito senza precedenti.

Dopo una proposta di ricostruire il complesso in forme moderne, fu deciso di privilegiare la memoria storica: l’abbazia andava rifatta “dov’era e com’era”.  Un gigantesco cantiere, dove centinaia di operai e artigiani NL36 - Montecassino - stroncata germoglia nuovamentelavoravano insieme agli stessi monaci con mezzi di fortuna, vide rialzarsi a poco a poco le antiche mura.
Nel giro di dieci anni le strutture principali erano ricostruite e la comunità monastica era tornata a viverci.
Le pagine del libro dedicate al ripristino della decorazione e degli arredi della chiesa (sculture, marmi, stucchi, coro…) con l’attento recupero di ogni frammento superstite, sono veramente avvincenti; e quando si considerano le premesse, i risultati ottenuti appaiono quasi miracolosi. Di grande interesse sono anche gli esiti degli scavi archeologici condotti durante i lavori, che misero in luce i resti delle fasi più antiche.

chiostro antico Immagine1Ma l’aspetto forse più straordinario di questa vicenda fu il clima di intesa che vide gli organi dello Stato, le forze politiche di ogni colore, gli esponenti della cultura, enti pubblici e privati, collaborare all’impresa in piena sinergchiostro ricostruito Immagine2ia; da questo sforzo corale emerge il ritratto commovente di un’Italia povera ma forte, decisa a uscire a testa alta dalle rovine fisiche e morali della guerra.

Che differenza con l’inerzia culturale e politica – per non dire di peggio – che caratterizza negativamente la situazione attuale!  Probabilmente, nel clima di oggi, la rinascita di Montecassino “dov’era e com’era” non sarebbe più possibile… Acquistano dunque sempre maggior valore le testimonianze e i ricordi di questo momento irripetibile della nostra storia recente.

Lorenzo Bartolini Salimbeni

 

Tommaso Breccia FratadocchiNL36 - Montecassino - cover libro

La ricostruzione dell’abbazia di Montecassino

Gangemi editore, Roma 2014

Pagine 192

 

 

 

 

1 commento per “LIBRI/STORIA: Montecassino: storia di una rinascita

  1. Sabina morì Ubaldini
    17 Marzo 2015 at 17:40

    Interessante articolo.

    Non sono mai stata all’Abbazia.
    Dopo aver letto la mia curiosità è aumentata.
    Grazie Lorenzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *