Continua la collaborazione tra il FAI e La Lampadina

FAI-Logo-deleg-RomaLa Delegazione romana del FAI – Fondo Ambiente Italiano, da oltre vent’anni in prima linea nella valorizzazione del patrimonio artistico della nostra città, ha accolto con entusiasmo l’invito a collaborare con La Lampadina, per segnalare alla grande famiglia di iscritti alla newsletter alcune iniziative speciali, tratte dal programma culturale della Delegazione.

A tali eventi, i Lettori de La Lampadina potranno partecipare anche se non iscritti al FAI, ma segnalando alla Delegazione la propria effettiva iscrizione alla newsletter.
Per informazioni sulle iniziative qui riportate: Delegazione FAI di Roma, Piazza dell’Enciclopedia Italiana 50, tel. 06.6879376, email: delegazionefai.roma@fondoambiente.it

***************

Dal 30 ottobre 2014 a marzo 2015 Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Roma, torna al Teatro Eliseo per uno dei suoi appuntamenti culturali più attesi e più seguiti: il corso di storia dell’arte, che quest’anno avrà come tema e titolo “IL RITRATTO, SPECCHIO INDISCRETO DELL’ANIMA. 11 lezioni per raccontare la storia del ritratto dall’antichità alla Pop Art”.

Il ritratto è una delle più antiche espressioni d’arte, a testimonianza che l’uomo da sempre porta dentro di sé il desiderio di tramandare la propria immagine per preservare la memoria e realizzare il grande sogno dell’immortalità. Che sia una scultura, un dipinto o una fotografia, per essere “vera” arte il ritratto “deve dimostrare quello che la figura ha nell’animo, altrimenti non è laudabile”, come ammoniva Leonardo da Vinci.
Per affrontare questo affascinante tema la Delegazione romana del FAI propone al pubblico un esclusivo viaggio nei secoli e negli stili artistici alla scoperta dei volti-capolavoro che hanno segnato la storia dell’arte, dagli albori alla grande ritrattistica greca e romana, dalle icone alla spiritualità di San Francesco, dalla regalità rinascimentale ai volti parlanti del barocco, dai ritratti borghesi alle immagini simbolo della cultura di massa. Con articolare attenzione al ritratto fotografico e ai risvolti psicologici dell’autoritratto, e con un originalissimo intervento sui “ritratti in scena”, per capire come si “disegna” e si mette a fuoco l’interpretazione di un personaggio teatrale.
Il corso (vedi programma allegato) si avvale di relatori di grande prestigio come la medievista Chiara Frugoni, gli storici dell’arte Tomaso Montanari Valerio Terraroli, Alessandro Viscogliosi, e Laura Iamurri, il fotografo Ferdinando Scianna, lo psicologo Alberto Panza, e l’attrice Lella Costa.

Le lezioni si svolgeranno al Teatro Eliseo, Via Nazionale 183 di giovedì, dalle ore 18 alle ore 19.15. Iscrizioni tramite bonifico (Unicredit Banca – Agenzia n.6 intestato a FAI COMITATO DI ROMA IBAN: IT75W0200805205000010281145) oppure a partire dal giorno 1 ottobre 2014 negli uffici della Delegazione FAI di Roma.

***************

ROMAGNA: dai mosaici bizantini alle terre dei Malatesta (16-20 ottobre)

Dal nuovo programma culturale della Delegazione FAI di Roma segnaliamo anche il primo viaggio d’autunno: un raffinato e insolito itinerario “romagnolo” ideato in esclusiva dal FAI e guidato dall’architetto/storico dell’arte Prof. Alessandro Viscogliosi. Da Imola, porta della Romagna, che conserva importanti testimonianze della stagione rinascimentale, a Faenza, con la sua architettura neoclassica, fino a Cesena con la Biblioteca Malatestiana, uno di più preziosi gioielli della cultura umanistica, giunta intatta fino a noi. Sul tratto costiero si va da Ravenna, dove il fascino di una “…dolce ansietà d’Oriente…” rivive nelle immobili scene musive delle antiche basiliche e in quell’arte venuta da oltremare, dalla magnificenza del Mausoleo di Galla Placidia allo sfolgorio di San Vitale e di Sant’Apollinare Nuovo, fino a Rimini, non solo capitale del divertimento balneare, ma antica città d’arte dove, in età rinascimentale, grazie alla committenza di Sigismondo Malatesta, lavorarono alcuni dei maggiori artisti tra i quali Leon Battista Alberti e Piero della Francesca. Nel mezzo si trovano le località più interessanti per valori storico-artistici e ambientali, dell’ampia valle della Marecchia e del Montefeltro, regione dai confini incerti ma famosa per i suoi paesaggi, panorami, castelli e centri caratteristici, tra cui spicca San Leo che domina la vallata con il celebre forte.

***************

E IL 12 OTTOBRE NON MANCATE ALLA FAIMARATHON!!

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments