Editoriale – Settembre 2021

Cari Lettori,
siamo arrivati a settembre, quasi archiviato l’otium estivo, ci sentiamo carichi di buoni propositi e ci avviamo verso un autunno che speriamo non subisca intoppi e rallentamenti… Riaprono le scuole, le università, i teatri, non abbassiamo la guardia e procediamo cauti ma decisi.
In questo centoseiesimo numero si può dire che si parla del genio umano e dell’evoluzione: la creatività dei Romani nell’inventarsi strategie di vittoria in mare aperto; manufatti antichi di millenni in Italia e in Turchia che ci pongono domande alle quali non sappiamo dare risposta. L’umana spinta degli Olimpionici al volersi superare sempre. E può capitare anche che l’Uomo abbia colpi di genio (o di sonno) sollazzandosi con un buon gin, magari mentre a casa procede con il suo smart working (a proposito, lo chiamiamo così solo in Italia, all’estero si parla di remote working…).
E ancora come in una staffetta ideale, il passaggio del testimone dai genitori, ai figli e ai nipoti per prolungare la nostra essenza nello spazio e nel tempo alla ricerca costante di ordine, armonia e pace.
In questo numero inoltre, abbiamo dato largo spazio ai libri, meravigliose creazioni dell’intelletto umano.
E poi un grande, Alessandro Volta, una lampadina e la cantante… Curiosi? Spero di sì!
Buona lettura

ICH

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments